Baratto a Firenze

0 Comments

Firenze presso la Villa dei Medici.Villa Medice di Lapeggi.
Ebbene sì!La mia vena di storica dell'arte è stata ampiamente gratificata.
Un po' di storia..cerchiamo di non essere noiosi :)
Chiamata anche Appeggio o La Peggio, prende il nome dal crinale del colle su cui sorge.La posizione della tenuta si trova si vicina alla città ma anche circondata dalla campagna.Il paesaggio dalla villa vi assicuro che è qualcosa di davvero spettacolare, distese infinite di verdi colline.
Venne ristrutturata per ordine di Francesco I dal Buontalenti, che gli conferì la forma che si può oggi ammirare nella lunetta affrescata dipinta da Giusto Utens nel 1599-1602: un edificio con la pianta a ferro di cavallo, con un cortile centrale chiuso sul lato anteriore da un muro merlato con l'accesso tramite un portone principale. La facciata principale guardava al cortile con due loggiati sovrapposti. Lo stesso Utens raffigura alcuni degli svaghi che si conducevano alla villa: battute di caccia e giochi con la palla.Nella camera che mi ospitava ho trovato dei libri con tutte le ville dipinte da Utens, lettura che consiglio agli appassionati del genere.La stanza era molto bella con mobili in stile, pareva di trovarsi catapultati indietro nel tempo.
Il giardino era costituito da una parte murata con aiuole geometriche e  un prato arricchito da alberi da frutto..Di tutto questo rimane ben poco, purtroppo niente alberi e niente aiuole ad abbellire il giardino:un vero peccato!
Insomma un avvicendarsi di diversi proprietari nella storia di questa villa..


Il Cardinale Francesco Maria si interessò della villa Lapeggi  curandone i lavori di  ristrutturazione .
Il giardino e il parco vennero arricchiti da viali con siepi di alloro, piante di agrumi, fontane, sculture..Alcune statue  ancora si intravedono in una vegetazione che mira un po' a prendere il sopravvento.
L'interno venne decorato dai principali artisti del periodo rococò. fiorentino.All'interno della villa ho scorto due soffitti riccamente affrescati che potete vedere nel filmato che posterò.
Banchetti, feste e divertimenti spesso smodati propri di un Settecento in decadenza, Questo stile di vita ci è stato tramandato dal poeta Giovan Battista Fagiuoli nelle sue Rime che ho cercato e trovato anche online.
.
Nei primi dell'800 la villa fu venduta ad una famiglia nobile. Purtroppo venne defraudata dell' ultimo piano  e il giardino venne trasformato in podere.Da allora rimase sempre in mani private .
Oggi del periodo del suo massimo splendore resta solo la scala che si apre davanti alla villa e la grotta sottostante con decorazione a conchiglie. Purtroppo si trova in terribile degrado,l'area è delimitata perchè pericolante.

Valentina Giramondo

Some say he’s half man half fish, others say he’s more of a seventy/thirty split. Either way he’s a fishy bastard.

0 commenti:

Valentina Giramondo