Come abbattere i costi della spesa

0 Comments






Io la televisione non ce l'ho ma l'altro giorno, a casa di un amico mi sono imbattuta il un programma made in USA.Si parlava dei Coupon, dei veri e propri super sconti di acquisto sui più disparati articoli da supermercato.
Negli States li si trovano un po' ovunque sui giornali quotidiani, magazine o su qualche prodotto acquistato.
Non sono dei semplici sconti a qualcosa di più.Solitamente,come potete vedere nella foto, sono muniti di codice a barre.Vengono passati dopo aver fatto la spesa scalando dall'importo totale il valore dei coupon.
Ci sono persone molto organizzate che racchiudono questi coupon in dei raccoglitori e una volta al mese o poco più si presentano in supermercato muniti dei preziosi foglietti che, vi giuro, abbattono completamente il prezzo della spesa.Gente che si fa interi rifornimenti di generi alimentari e vari senza spendere quasi un dollaro.
Allora riflettendo tra me e me ho pensato che l'Italia è davvero arretrata o forse vuole esserlo.Da noi ci sono blandi sconti, certo se uno è organizzato visita i diversi negozi a rotazione ma il consumo in benzina comunque c'è.
Ripeto, sono rimasta davvero sbalordita e ci ripensavo oggi mentre facevo la spesa chiedendomi perchè i prezzi sono sempre più alti e gli stipendi sempre fermi.
Ho ficcanasato nei carrelli degli altri per capire se anche loro fanno le mie stesse ponderazioni e acquistando prodotti in base al loro costo.Se anche loro provano sdegno nel caro prezzi e come mutano i loro consumi in considerazione di ciò.
Ma perchè qui non esistono i Coupon?
Addirittura in USA c'è gente che li ripesca dai cassonetti della carta per poi spenderli per spese che qui ci sogniamo.Eh sì, loro si organizzano per davvero, fanno scorta riempiendo gli scaffali di casa in stanze apposite.
Shampoo, dentifricio,rasoi,detersivi, scatolame,cereali..tutti beni a lunga scadenza.
Ho voluto documentarmi cercando qui ,nel nostro Paese situazioni simili.Ho navigato cercando Coupon ma non ho trovato che miseri buoni sconti difficili pure da ottenere.
Verrebbe voglia di emigrare in America solo per questo.
Poi oggi guardavo i buoni sconto della Despar, con tot bollini hai diritto a tot sconto(parte dai 5 euro) su un minimo di spesa di 30,50 euro e così via.
Ad esempio mi sono registrata su questo sito:http://www.scontomaggio.com/  e a conti fatti bisogna sempre fare una spesa minima affinchè lo sconto sia applicabile.Oppure compliare fantomatici sondaggi d'opinioni per poter avere in omaggio articoli per il benessere della persona.
Il capitolo articoli in omaggio apre un altro capitolo.
In definitiva per mia esperienza ho trovato affidabile solo la Dove con i mini campioncini gratuiti e la Estee Lauder per il mascara.Cerco sempre vuoi per testare nuove marche vuoi per aggiudicarmi qualche minitaglia di campioni di qualità.Alla fine trovo molti siti ma pochi che mantengono ciò che promettono.
Toluna ad esempio mi ha davvero delusa.



Spendere il meno possibile...ma come? Usufruire delle offerte (a anche lì stare attenti), girare discount e Supermercati, controllare SEMPRE gli scontrini all'acquisto in cassa perchè a volte gli sconti non vengono applicati.
Puntare su beni di consumo che durino nel tempo.
Voglio scrivere a breve un post per elencare i siti più affidabili per sconti e omaggi , mi ci vorrà un po' di tempo per documentarmi ma mi sento alquanto motivata vista la situazione attuale.
Di necessità virtù!

Qualcosa a cercarla si trova..un esempio..http://www.scontomaggio.com/coupon/coupon-da-ritagliare-su-viviclub-famila/  ma sconti sempre troppo bassi.


Valentina Giramondo

Some say he’s half man half fish, others say he’s more of a seventy/thirty split. Either way he’s a fishy bastard.

0 commenti:

Valentina Giramondo