hennè passion..una miniguida.

0 Comments


Mi occupo da anni di henne,credo di essermi tinta e aver pasticciato per almeno sette anni ed è stata la salvezza della mia chioma.
A diciassette anni ho fatto la follia di comprarli uno schiarente in spray perché volevo essere bionda.Ero castana, un bel castano caldo ma volevo cambiare.Ho fatto di testa mia e mi sono ritrovata in un malefico girone di tinte chimiche sempre col proponimento di rimediare alle mie malefatte.
Ho sempre amato i capelli lunghi quindi il mio accesso al forum Capellidifata è stato pressoché immediato.Ho scoperto che attualmente il forum non va e mi sento un po' triste visto che amavo passarci anche ore visto l'argomento di grande interesse per me.
Ho pensato di condividere le mie conoscenze ma soprattutto la mia esperienza di tinte naturali su questo blog.

Qualche dettaglio tecnico.
Abbiamo tre tipi di henne anche se il vero henne è lawsonia inermis che rilascia il pigmento rosso sui capelli.
Poi c'è l'indigofera tintoria che rilascia il colore nero con riflessi che virano dal viola al blu.


Infine la cassia italica o obovata che non colora o al massimo intensifica i riflessi biondi.La si conosce anche come hennè neutro visto che non va a toccare il colore naturale del capello.

Come prepararlo
Ci sono molti modi di preparare l'hennè, c'è chi mette un componente acido quale succo di limone e yogurt o chi desidera renderlo più spalmabile aggiungendo i il balsamo.Il miglior balsamo è lo Splend'or,molto economico e liquido abbastanza per rendere il pastone dell'hennè ben applicabile.
C'è anche il discorso ossidazione, su questo ho sperimentato moltissimo, senza perdermi in lungaggini tecniche vi consiglio di preparare l'hennè con una sostanza di quelle citate e lasciarlo riposare un'ora prima di procedere all'applicazione.

Come applicarlo.
Munitevi di guanti tipo usa e getta altrimenti andrete in giro con le mani arancioni se fate il rosso e blu se intentate il nero.
Due sono le modalità di applicazione.
Potete fare le audaci e con le mani cospargervi direttamente il capo con la pappetta che avete preparato oppure fare le professionali con il classico pennello da tinte.Io sono più spregiudicata e scelgo la prima modalità. ;)
Se usate il pennello il vostro composto dovrà essere il più possibile uniforme, magari aggiungeteci balsamo.

Quanto tenerlo

Più lo tenete più il colore sarà intenso.C'è che lo tiene di notte per comodità e chi non ci riesce perchè proprio non riesce a dormirci.Io ho provato di tutto ma confesso che è dura tenerlo di notte anche se scarica il peso da sdraiati.

Quante applicazioni

Non c'è un limite,non rovina i capelli, anzi li rinforza.l'hennè rosso crea una sorta di patina sul capello che lo rende più spesso e resistente.La peculiarità è che il colore si fonde con quello naturale combinandosi in modo del tutto naturale e armonico.
Unico neo è che maggiore sarà il numero di applicazioni maggiore la tendenza del capello di scurirsi.

Quanto dura.
E' più coriaceo di una tinta permanente, l'hennè scarica poco quindi o tentate di schiarirlo con rimedi casalinghi o scaricate con impacchi selvaggi di oli e balsami, possibile se le applicazioni di hennè sono state poche.
Per rinfrescare il colore basta una volta al mese.

Lavare l'hennè.

Attenti a non ostruire i lavandini.Consiglio una tinozza piena d'acqua e risciacquo con acqua e aceto.Potete anche usare un po' di shampoo , ad ognuna il suo metodo .
Lavate bene altrimenti la sabbietta vi pruderà la testa facendovi credere di essere allergiche, succede a molte.

Reazioni con tinte.
Ma che succede se vi viene voglia di coprire l'hennè?
Nessuna paura, abbiate la pazienza di aspettare un mese e poi coprite con una tinta, non accadrà nulla di strano.
Piuttosto sconsiglio di schiarire l'hennè. Ho esperito e il risultato è stato orrido, tanto vale tagliare via tutto.
E' dura schiarire il lawsonia, ben che vada vi troverete i capelli tipo elastici e arancioni.
Con l'indigo io li avevo violablu, si dice che ciò dipenda dalla presenza di piombo in alcuni hennè,non so.

Sherazade

Love totale.Invece di farvi il solito impacco, se volete regalare alla vostra chioma solo dei riflessi rossicci o scurirli un pochino la risposta sta nello Sherazade.
Tanto ma davvero tanto balsamo con l'aggiunta di due cucchiai di hennè.Il consiglio è sempre di usare lo Splend'or o il Jacklon al cocco, liquidi abbastanza :)

Le marche migliori

Quasi sempre è meglio prenderle online e da un kg.Diventa meno dispendioso e più pratico.
Il problema è che spesso viene addizionato con sabbia quindi è difficile da spalmare e non colora una cippa.
Io mi sono trovata particolarmente bene con due marche per rapporto qualità prezzo: Biokyma e una marca indiana che si trova su Spice of India.

Ma se il rosso o il nero non sono i colori che fanno per voi allora non rimane che la cassia ossidata(hennè neutro).Succo di limone, cassia e attesa di 12 ore e non più di 36.
 Per intensificare l'azione riflessante consiglio la classica camomilla.
C'è chi ha avuto dei blandi riflessi dorati e chi si è lamentata dell'effetto seccante dell'impacco.Personalmente a me non piaceva l'effetto quindi ho desistito, poi confesso che mi divertivo a cambiare colore quindi la questione riflessi per me non era troppo rilevante.

Valentina Giramondo

Some say he’s half man half fish, others say he’s more of a seventy/thirty split. Either way he’s a fishy bastard.

0 commenti:

Valentina Giramondo