Stretching per passione

0 Comments

Lo pratico da anni non considerando lo complementare ad un'attività fisica ma un'attività fine a se stessa e terribilmente sottovalutata.

Il mio approccio con l'allungamento muscolare/tendineo deriva dalla mia più tenera età avendo già da piccola iniziato un percorso di danza classica.
Ben presto, affrontando anche altre discipline sempre marcatamente al femminile quali altri diversi tipi di ballo ma anche aerobica, step per giungere alla corsa ho capito la fondamentale importanza dello stretching ma soprattutto i tempi e le modalità nei quali effettuarlo.
Prima o dopo?

Questa è una domanda che ricorre spesso e trova molti pareri discordi, personalmente ho sperimentato su me stessa ogni tipo di tempistica e la conclusione è :prima e dopo ma in modalità differenziate.
Prima il riscaldamento e dopo lo stretching.Il riscaldamento dovrebbe consistere in null'altro che in un calibrato stretching dinamico.
Non si tratta altro che di esercizi che prevedono slanci di gambe e movimenti ampi di braccia quali mulinare o sforbiciare per le ultime.Questa fase di riscaldamento permette di tutelarsi da fastidiosi strappi guadagnando la giusta elasticità per intraprendere l'attività sportiva.
A seguire c'è lo stretching statico, quello spesso ,ma non solo, eseguito a terra senza mai,e dico MAI molleggiare.Questo tipo di allungamento distende e rilassa la muscolatura rportandola alla sua lunghezza dopo un 'attività che ne ha incrementato la forza muscolare.
Personalmente credo che ogni attività dovrebbe prevedere questo tipo di preparazione che alla lunga dà i suoi benefici.
Come detto io considero lo stretching qualcosa a parte che utilizzo per aumentare la mia elasticità e apertura articolare incrementando l mie potenzialità di rotazione finalizzate a spaccate.
Il tempo da dedicarvi dovrebbe essere quotidiano e di almeno 40 minuti, i benefici che comporta al di là di quelli citati sono di indiscutibile rilassamentoe di innegabile fluidità di movimento.
Capita spesso che ad una visita medica mi venga subito riconosciuto d'aver studiato danza per la buona lasticità guadagnata si da anni di studio tersicoreo ma anche dal mantenimento attraverso lo stretching.
Ad ogni modo se qualcuno volesse integrare ed approfondire l'argomento consiglio caldamente la lettura di Power Stretching.

Valentina Giramondo

Some say he’s half man half fish, others say he’s more of a seventy/thirty split. Either way he’s a fishy bastard.

0 commenti:

Valentina Giramondo