Una beauty routine al naturale

0 Comments

Dopo anni passati tra creme e prodotti pieni di schifezze posso dire di essere ancora alla ricerca della mia routine del cuore ma a differenza dal passato ho cito che la stragrande maggioranza di prodotti sono da evitare assolutamente perché fanno tutto men che meno migliorare e curare la pelle.
Ho studiato per anni le composizioni delle creme per poi arrivare a concentrarmi sugli oli essenziali e pochi altri prodotti di fiducia.
Non mi reputo una spignattatrice navigata sullo stile di Saicosatispalmi ma posso affermare di essere giunta ad un buon equilibrio e pochi compromessi con la chimica.
Gli oli essenziali eh uso di più sono quelli di lavanda,bergamotto,limone,tea tree che uso sempre con estrema cautela in virtù del fatto che sono molto ma davvero molto forti.Oltre che efficaci.
Sono tutti oli essenziali che purificano la pelle e minimizzano piccole imperfezioni cutanee.
Tutti tranne quello più efficace sono di gradevole profumo mentre il tea OIL tree puzza tremendamente.
Alla fine sono giunta alla considerazione che il miglior modo d'utilizzo sia proprio applicarli su un
cotton fioc e picchiettare leggermente sui punti che ne necessitano l'uso.
Oppure metterne poche gocce in una crema o olio,magari di jojoba.Il contro ê che l'odore può stufare ecco perché io decido volta per volta che prodotto utilizzare anche per non creare assuefazione alla pelle.
Non compro nulla in erboristeria perché i prezzi sono dichiaratamente folli quindi mi avvalgo di un sito di rinnovata fiducia:Aromazone.
È in francese ma grazie a Capellidifata,forum che seguo quasi da un decennio riesco a districarmi tra le vie perigliose del francese giungendo quasi ad apprenderne una buona parte,quella cosmetica almeno :)
Per anni ordinavo l'henné e mi ci trovavo abbastanza bene ma la vera rivelazione sono state le argille per viso e corpo,gli oli essenziali e il burro di karitè.Tutti prodotti alla base della mia routine di bellezza.
Ho smesso di comprare creme da supermercato o profumeria perché leggendo l'INCI mi sono resa conto che ci si spalma addosso null'altro che derivati del petrolio quindi oltre ad un discorso di mera estetica si giunge ad una questione salutistica.Quello che passa per il corpo,non bisogna dimenticarlo, entra anche nell'organismo anche se in minima parte.
Ieri guardavo un video di Carlita Dolce che amo seguire ogni tanto come seguo forum e mi documento su diversi siti e pensavo ai prodotti che usa sera e mattina tanto da farmi venir voglia di curare di più la mia pelle.
Così ho ripreso in parte il metodo trifasico piegandolo un po' alle esigenze della mia pelle.
Prevede l'uso di un olio che si spalma generosamente sulla pelle la mattina appena svegliate e si lascia agire dieci minuti,poi mi lavo con un sapone all'argilla o camomilla( dipende) e infine applico un burro di karitè e cocco.l'olio prima del sapone oltre che eliminare le impurità è funzionale a rendere meno aggressiva l'azione pulente del sapone.
Dopo due giorni la pelle era già diversa,più morbida e vellutata e mi sono resa conto che prima era un po' secca e stressata quindi la differenza si nota eccome!
La sera il procedimento è analogo solo che passo un po' di olio essenziale sulle impurità.
Altra abitudine a mio avviso ottima è utilizzare l'olio di ricino sulle ciglia che assicuro rinforza davvero.

Valentina Giramondo

Some say he’s half man half fish, others say he’s more of a seventy/thirty split. Either way he’s a fishy bastard.

0 commenti:

Valentina Giramondo