Burro di karitè:mai più senza!

0 Comments

La tendenza attuale della pubblicità della moderna industria cosmetica evidenzia i vantaggi dell’impiego di principi attivi naturali, oli vegetali naturali (alla faccia della paraffina) e burri. Tendenzialmente nei prodotti di larga distribuzione gli attivi sono sempre presenti in minima parte,basta sincerarsene guardando in che posizione dll'Inci sono presenti.

Tra gli ingredienti più in voga troviamo  gli estratti di “olio di argan  per la cura dei capelli( mi viene in mente l'olio meraviglioso della Garnier dall'incidente abbastanza inutile) o estratti di “olio di cocco” per pelle e capelli. Ultimamente si fa largo anche il burro di Karitè che troviamo nelle creme,lozioni, shampoo ma anche saponette(vedi I Provenzali).

È proprio la pubblicità ad indirizzare il nostro interesse verso le sostanze naturali, piuttosto che a cosmetici generici che ne contengono soltanto in minima parte.

 Oggi vi parlo del del Burro di Karitè, una sostanza naturale ottenuta dall’albero “Butyrospermum parkji Kotzkji” denominato “Vitellara Paradoxa”, pianta originaria dell’Africa conosciuta come albero della giovinezza per il suo alto apporto idratante.


Proprietà del Burro di karitè

Il burro di karitè  si presenta come una sostanza molto densa e oleosa nota per le sue proprietà nutritive ed elasticizzanti della pelle ma che prevede utilizzo anche sui capelli.


Viene estratto attraverso la lavorazione dei semi. La colorazione si presenta giallognola tendente al bianco,la profumazione lieve quai impercettibile.Si scioglie facilmente tra le mani e va applicato In moderate dosi.Per secoli  usato perdalle popolazioni indigene per le sue ormai indubbie proprietà nutritive, emollienti, anti infiammatorie e anti invecchiamento. Il burro di karitè purissimo ha un alto contenuto in vitamina A ed E e acidi grassi essenziali, indispensabili per una pelle luminosa e ben idratata.

Possibile impiego del burro di Karitè:

- pelle secca

- eruzioni cutanee

- rughe e macchie

- prurito della pelle

- scottature da sole (in abbinamento al gel d'aloe)

- crema da barba per una pelle più morbida

- piccole ferite

- screpolature

- calli o pelle ruvida ( sui piedi in particolare)

- protezione dagli agenti atmosferici 

- prevenzione delle smagliature (anche olio di mandorle)

- punture di zanzara

- salute ed idratazione della pelle e dei capelli

- allergie della pelle

- eczemi

- dermatite

- scottature solari

Idratante per eccellenza


Il burro di karitè ha la capacità di lenire, idratare e normalizzare la pelle grazie anche alla sua alta tollerabilità.

Attenzione al burro,deve essere non raffinato quello trattato perde molte delle sue proprietà durante la lavorazione. Il colore e la profumazione sono indice della purezza del prodotto ecco perchè è bene consultare sempre l'inci e assicurarsi che non compaiano altri ingredienti come profumazione o altre sostanze atte a rendere più appetibile sul mercato il prodotto in questione.

Il burro di karitè per risolvere l'acne.


Le sue indiscusse capacità infiammatorie lo rendono particolarmente valido per mitigare le cicatrici dell'acne.Puo essere impegnato anche per risolvere la dermatite  atopica in quanto sfiamma e lenisce il rossore della pelle.Ha un potere blandamente schiarente ottimo per alleviarne i segni.

Proprietà anti invecchiamento

Ben detto che non credo nelle fantomatiche creme antirughe bensì nel mantenere idratata la pelle per poter prevenire le rughe irallentando nel contempo il naturale processo di invecchiamento cutaneo.

Il karitè si  pone per elezione come la  naturale antiage” più naturale ed economica sul mercato.

L'alta percentuale di agenti insaponificabili, tra cui acido linoleico, acido oleico, acido stearico, oltre che ad una grande quantità di vitamine altamente recepibili dalla pelle tra cui vitamina E e “catechine”, sostanze appartenenti alla categoria dei flavonoidi con forte potere antiossidante sono davvero in grado di intervenire sul precoce invecchiamento della pelle.


Grazie ai grassi acidi essenziali e vitamine contenuti viene mantenuta l’elasticità e la compattezza della pelle. Schiarisce la pelle accelerandone il processo di rigenerazione oltre ad essere anche un 'ottima protezione contro le radiazioni UV .

Salute dei capelli

Personalmente lo scuso come leave in sulle punte per proteggerle.Ne basta pochissimo massaggiato sulle estremità dei capelli.

Le sue proprietà anti infiammatorie lo rendono un buon  nutriente per il cuoio capelluto ed aiutando la  ricrescita e la salute dei capelli,lo consiglierei solo a chi ha capelli molto secchi perchê nutre davvero tanto e prima del normale shampoo. 
Il burro di karitè può essere applicato anche direttamente sui ciuffi di capelli riducendone così secchezza e la fragilità. Per utilizzarlo basta far scioglierlo fra le mani e passandolo fra i capelli. .

Lo si può anche usare come gel, in particolare se avete capelli sciupati o ricci evitando la cute.Io preferisco il gel d'aloe o il gel ai semi di lino ma nulla vieta di mescolare i componenti.

Tossicità

Tutti gli studi tossicologici confermano che il Burro di Karité non presenta alcuna Tossicità e possiede una totale sicurezza d’uso. Non sono stati ad oggi evidenziati effetti collaterali, tuttavia si consiglia di prestare attenzione in caso siate allergici alle noci.

Dove comprarlo.

Puro nei supermercati è davvero difficile, io mi avvalgo sempre di Aromazone per le materie prime.In alternativa si possono prendere contatti nel sito Capellidifata.it 

Valentina Giramondo

Some say he’s half man half fish, others say he’s more of a seventy/thirty split. Either way he’s a fishy bastard.

0 commenti:

Valentina Giramondo