Capelli al naturale o tinti?

0 Comments

A volte vedo dei colori di capelli spettacolari,tinte brillanti e intense esclusivamente artificiali e sospiro.

In particolare mi capita spesso di cedere al fascino del rosso e di desiderare da una vita di tingerli di quel colore ben conscia che,avendoli sottili,li distruggerei ben presto.

La verità è che il peggio del peggio lo fa la decolorazione benché anche le tinte con ammoniaca o altre schifezze non aiutino.

Il bilancio da fare è semplice,se si è bionde si possono usare le tinte semipermanenti che in pochi lavaggi se ne vanno via in stile Manic panic o Directions oppure se si aspira al rosso eterno si può ricorrere all'hennè lawsonia ma se...

....ma se la natura ci ha omaggiato di un colore scuro sarà pressoché impossibile giungere ad un colore vivace poichè con i capelli scuri l'unica strada da percorrere è la decolorazione.

Diciamo che chi ha i capelli grossi può anche permetterselo,salvo di ammazzarsi con maschere ricostituenti e impacchi ristrutturanti ma chi ha i capelli sottili o fragili a meno che non metta in cinto un taglio radicale è meglio che si levi dalla testa decolorazioni selvagge.
A scurire i danni sono sempre leggeri,se poi si ricorre ad erbe tintorie tipo Katam,mallo di noce o hennè indigo è pressochè nullo ma a schiarire l'impresa diventa assai più ardua.


A conclusione penso che se volete avere davvero dei bei capelli l'unica è non tingere chimicamente perchè il colore naturale è la miglior cosa.
Oppure giocate con le extension a clip senza accanirvi sui vostri capelli.

Idealmente rimango a sospirare sui rossi fuoco stile Rihanna ma anche se va di moda il rasato sono davvero fermamente convinta che non ne valga la pena.

Valentina Giramondo

Some say he’s half man half fish, others say he’s more of a seventy/thirty split. Either way he’s a fishy bastard.

0 commenti:

Valentina Giramondo