Schiavitù da fondotinta e accettazione.

0 Comments



Rifettevo in questi giorni su quanto in questa società tutto sia improntato sull'immagine al punto tale da modificare la stessa immagine che abbiamo noi stessi.Come a dire mettiamo un rettangolo in un cerchio delle stesse dimensioni e vediamo se ci sta.
Se non ci sta che accade?

Il disastro
.

Strano preambolo,lo so.
Insomma pensavo e pensavo e mi domandavo perchè una marea di persone se non è truccata non mette piede fuori casa poi ho pensato che il mio periodo nero l'ho avuto pure io.
Avevo una pelle che non si poteva vedere e mi sono arresa al fondotinta che ho sempre odiato con tutta me stessa.
Sorvolando sui prodotti che peggioravano la situazione passo a parlare del perchè scatta l'automatismo "devo nascondere le imperfezioni".

La società ci vuole perfette.


Se non lo siamo (ma chi lo è????!!!!)dobbiamo vegognarcene e nascondere,camuffare,minimizzare quello che non aderisce alla copertina photoshoppata di qualche rivista patinata femminile.

Ho amiche che hanno la pelle sana e si mettono il fondotinta.

Scusate ma a che serve uniformare qualcosa che è già bello di suo?

Poi ci sono le ragazze che come me hanno vissuto il dramma dell'acne che,seppur lieve non è assolutamente facile da gestire e quindi giù di stucco e pittura.


Ogni tanto vedo pubblicità della Dove che santifica le imperfezioni delle comuni mortali,bello il concetto non fosse un modo per raggirare la gente rifilando prodotti che recano in se il messaggio della finta accettazione.

Insomma io sono passata all BB cream in versione light perchè non sopporto sentirmi addosso il fondotinta,mi ha sempre dato fastidio oltre che a macchiare i tessuti.
E poi..ho provato ad uscire senza nulla,acqua e sapone.Non trucco acqua e sapone eh!proprio nature.

Non è successo nulla,la gente non si volta a contare le imperfezioni passate presenti o future.

La sicurezza sta in noi e la voglia di curarsi è sacrosanta,significa volersi bene ma diventare schiave di un prodotto è sbagliato perchè non ci cambia la vita.

Valentina Giramondo

Some say he’s half man half fish, others say he’s more of a seventy/thirty split. Either way he’s a fishy bastard.

0 commenti:

Valentina Giramondo