Metodi di lavaggio alternativi con le polveri lavanti indiane.

0 Comments

Polveri lavanti Indiane



Avrete già sentito parlare  dei sistemi alternativi e naturali di lavaggio, ebbene oggi voglio parlarvi un po' di alcune erbe utilizzate a tae scopo.
Anticamente si usava la cenere, oggi possiamo usare lo shampoo o altri prodotti che ho trattato nel mio blog ma se vogliamo davvero essere total natural allora possiamo usare le polveri lavanti..

Vediamo in dettaglio le peculiarità di ognuna.

Vi dico subito che il mio sito di fiducia è Spice of India e che questo tipo di lavaggio è una vera e propria filosofia di vita che fa dello shampoo un rituale e come tale richiede un po' di dedizione e tempo.

Hesh Aritha polvere detergente


Noce saponifera indiana
La noce saponifera indiana (Aritha ma la troviamo anche sotto il nome di Reetha, Aretha) contiene saponina ed è usata da secoli come detergente universale.
Al contatto con l'acqua sviluppa pochissima schiuma e svolge un'azione benefica sui capelli e sul corpo: deterge delicatamente senza aggredire le naturali difese della pelle o alterare il pH, rende morbidi i capelli e previene il prurito.
Particolarmente indicata per i capelli grassi, è un detergente delicato che rimuove l’unto e il grasso dal cuoio capelluto e dai capelli. Particolarmente adatta alle persone con pelle sensibile e per chi soffre di allergie ai normali detergenti, pulisce i pori e aiuta la pelle a respirare meglio.
Si può utilizzare anche per il lavaggio della seta e di capi in lana delicati, utensili di oro e argento.
Ottima per farne una pasta per il lavaggio dei capelli insieme a Ghassoul e Shikakai ed ovviamente anche altre erbe aggiunte a piacere.

MODO D'USO: Mescolate qualche cucchiaio (a seconda della lunghezza dei vostri capelli) di Aritha in una ciotola con dell’acqua calda, poi applicate il composto su tutta la chioma, insistendo sul cuoio capelluto, massaggiando delicatamente per creare una morbida schiuma. Lasciate agire  almeno dieci minuti e poi risciacquate abbondantemente.Aggiungendo un po’ d’acqua in più, potete utilizzare questo composto anche come uno scrub liquido molto .

Hesh Amla polvere  per scurire i capelli



Il frutto dell' Amla è comunemente noto come Indian Gooseberry o Amalaki. E' ricchissima di vitamina C ed è un potente astringente naturale. Utilizzata come trattamento di bellezza per pelle e capelli. Ai capelli dona forza alle radici, lucentezza alla chioma, previene l'incanutimento prematuro, previene la caduta dei capelli e ne stimola la crescita. Secondo la tradizione indiana l'amla scurisce i capelli con l'utilizzo sistemico. Inoltre si utilizza per le infezioni del cuoio capelluto.
Svolge la sua azione benefica anche sulla cute. Grazie all'effetto astringente, se usata sulla pelle, nutre, ammorbidisce ed offre una pulizia profonda, ottima per il trattamento di inestetismi come brufoli e punti neri. Previene l'infiammazione e riduce la dimensione dei pori.
Utile per persone con pelli reattive e che tendono ad eruzioni cutanee.Dalla bollitura in olio di cocco del frutto si ricava un olio scuro, efficace per prevenire l’ingrigimento dei capelli.Miscelata all'Hennè smorza il rosso e dona un riflesso più scuro. Miscelata alla polvere di Aritha e Shikakai oltre ad essere un vero e proprio trattamento ristrutturante completo, questo composto lava e agisce come un balsamo e si può usarlo al posto dello shampoo .
Uso:
Maschera per capelli
Miscelare con acqua calda la quantità necessaria di polvere di Amla (5 cucchiai sono sufficienti per capelli corti) fino ad ottenere una pasta densa.Lasciala riposare almeno per un paio d'ore.Applica la pasta uniformemente su capelli e cuoio capelluto.Lasciala agire da 30 a 45 minuti e poi risciacqua con acqua tiepida.
Come aggiunta all' Henné
Preparare la pasta colorante con acqua calda o acqua di rose utilizzando un terzo di polvere di Amla e 2/3 di Henné.Coprire la ciotola e lasciala riposare tutta la notte o per almeno 2 ore.Applica la pasta sui capelli, lasciala agire per 2 ore o più e risciacquare con acqua tiepida.Il colore che si otterrà dipende dalla base.
Viso e Corpo
Preparare una maschera con un cucchiaio di polvere di Amla e acqua tiepida (dose consigliata per il viso).
Applicare la maschera sul viso e lasciarla in posa per 10 minuti.
Rimuovere la maschera delicatamente e risciacquarla con acqua .

Hesh Brahmi Leaves polvere  

Ha proprietà ringiovanenti, agisce sulle cellule del cervello migliorando la memoria. 
E' il più potente rivitalizzante per i capelli! E' un toccasana per chi soffre di caduta eccessiva dei capelli, capelli radi, incanutimento precoce, forfora. Per la cura dei capelli è consigliato l'utilizzo in combinazione con Amla, Bringhraj, Shikaki, Tulsi e/o Neem per promuovere non solo il rinforzamento delle radici, ma anche per inspessire i capelli e dare sollievo al prurito del cuoio capelluto e per combattere la forfora.Si può usare in pasta in infuso o anche macerato in olio.
Modo d'uso: Prendere la quantità desiderata di polvere e miscelarlo con poca acqua fino ad ottenere una pasta omogenea. Applicare sui capelli e sul cuoio capelluto e massaggiare delicatamente. Lasciare in posa 15 o 20 minuti e risciacquare con acqua tiepida.
N.B: Si consiglia di tenere l'impacco almeno 1 ora, se si desidera ottenere un risultato più duraturo.

Hesh Shikakai polvere 
 Nota per le sue proprietà pulenti, addolcenti e districanti, lava i capelli, senza modificare il loro naturale ph, e riduce notevolmente il prurito del cuoio capelluto (nelle persone soggette a questo problema).
 L’uso regolare dello Shikakai previene le doppie punte e le rotture durante la pettinatura, rendendo i capelli sani, morbidi, lunghi e folti.
Uso:
Mescolate la polvere di Shikakai con acqua calda o tiepida fino ad ottenere una consistenza cremosa non troppo fluida, poi massaggiate sul cuoio capelluto e le lunghezze fino a formare una leggera schiuma. Lasciate agire qualche minuto e risciacquate bene.Potete unire alla polvere di Shikakai, una cucchiaio di polvere di Amla (dalle alte proprietà condizionanti), in questo modo avrete un composto che vale da shampoo e balsamo insieme.



Ghassoul il mio preferito
Lo adoro al punto da farlo diventare il mio lavaggio del cuore, ho scritto un post specifico sul blog per descrivere al meglio il procedimento ma mi pare doveroso annoverarlo tra i metodi più efficaci e soddisfacenti di lavaggio naturale.
Si tratta saponifera estratta da alcuni giacimenti in Marocco Utilizzata da molte popolazioni dell’Africa del Nord e del Medio Oriente per lavare corpo e capelli. 

Il Ghassoul è un minerale naturale e biologico, destinato all'uso di crema lavaggio del corpo e dei capelli, come maschera per il viso e per detergere delicatamente il corpo.
Uso capelli

 E' un sostituto eccellente al solito shampoo perché fortifica la capigliatura ed è consigliato per ogni tipo di capello.
Ha potere emulsionante quindi sgrassa, ma senza impoverire né seccare; regola la secrezione di sebo e dona ai capelli un aspetto morbido e brillante, senza danneggiare il cuoio capelluto. 
Su viso e corpo
Grazie alle caratteristiche purificanti, il Ghassoul riduce la secrezione di sebo, rigenera la pelle, elimina le cellule morte e i punti neri, mantenendo l’equilibrio dei pori.
È consigliato per le pelli sensibili e allergiche perché pulisce perfettamente la pelle, in modo molto delicato, senza aggredirla.
Essendo un’argilla, durante la preparazione di maschere o impacchi è opportuno utilizzare contenitori di vetro, legno o terracotta e cucchiai di legno, evitando ciotole o utensili in metallo, che potrebbero alterare le proprietà di questo minerale.Mescolate uno o due cucchiai di con acqua calda fino ad ottenere una pasta omogenea, senza grumi. Applicate il composto sui capelli bagnati, sul viso o sul corpo umidi con movimenti circolari. Lasciate riposare qualche minuto, quindi risciacquate con abbondante acqua tiepida.
Se volete dare ancor più corposità al composto, potete aggiungere un cucchiaino di miele o un po’ di yogurt bianco. Oppure degli oli essenziali (a seconda del vostro tipo di capello) che ne amplifichino le proprietà.


Valentina Giramondo

Some say he’s half man half fish, others say he’s more of a seventy/thirty split. Either way he’s a fishy bastard.

0 commenti:

Valentina Giramondo