Japanese style ovvero piccoli bun in omaggio a Sailor Moon

0 Comments




Me ne stavo insoddisfatta davanti allo specchio forte della mia fastidiosa mezza misura di chioma domandandomi quale nota imprevista potessi aggiungere ad una poco luminosa giornata quando tra una treccia e un bun armeggiando con i miei capelli mi sono sentita ispirare dai codini.

Riflettendo sulla cosa ho però pensato che i miei codini erano codoni in stile Poochie poco carini e fru fru in quanto la mia mezza misura sfiora le spalle così ho pensato di andare "a tutto bun".

L'unica difficoltà è rappresentata dalla riga centrale che percorre la parte posteriore della testa, lì la simmetria gioca un ruolo alquanto rilevante.
...,non per nulla mi sono fatta aiutare, da sola non riesco proprio a tracciare la linea perfetta!


Detti codini, legati con elastici sottili ,con un po'di perizia riescono ad essere fermati in bun senza forcine di sorta, stando attenti ad attorcigliare la ciocca su se stessa e fermandola con elastici di spessore più ampio, almeno tre centimetri.

Il risultato lo potete vedere sotto.
Avrei condito il tutto con delle bacchette cinesi ma volevo passare inosservata;)


Eccomi

Valentina Giramondo

Some say he’s half man half fish, others say he’s more of a seventy/thirty split. Either way he’s a fishy bastard.

0 commenti:

Valentina Giramondo